Vai al contenuto


Alpe Adria - Rijeka 18 Agosto 2013


41 risposte a questa discussione

#41 mika89

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 574 Messaggi:
  • Iscritto il: 02-maggio 12
  • Gender:Male
  • Location:mazara del vallo
  • Moto: 4 Tempi Stradale
  • Provincia: Trapani (TP)
  • Regione: Sicilia

Inviato 23 agosto 2013 - 21:01

Visualizza Messaggio{mRk}, il 22 agosto 2013 - 22:01, ha scritto:

Credo che in Italia difficilmente abbasseranno i costi. Tra iscrizione a motoclub, visite mediche. licenze, assicurazioni e iscrizione al campionato si spendono circa 450€. All'estero si spende circa la metà così la maggior parte dei piloti italiani dell'Alpe Adria corrono con licenza estera, di norma croata. Spesso all'estero i piloti hanno anche altri benefit come il pagamento del box per la gara di casa. Noi in quest'ultima occasione siamo stati ospiti del motoclub di Luca (corre da anni con licenza croata), quello di Krizevci.
Invece l'iscrizione alla singola gara da quest'anno costa soli 110€, meno di così non si può spendere per un fine settimana di gare.
Se c'è la volontà partecipare ad un paio di gare è economicamente sostenibile.
madonna mia 110e per una gara,qua in italia pura utopia,vergognoso,qua in sicilia racalmuto costa 100e di prove libere,fare una gara 450e xò hai un treno di pirelli incluse,non male,xò siamo lontani dai 110e della croazia
p.s.per il fatto che condividi dati motore e disegni teste ecc ecc condivido,complimenti,e mi piace il fatto che i piloti aiutano altri piloti e insegnano,deve essere un bell'ambiente piacevole,odio quando ci si odia,si gufa,anche se sono gare e capisco che uno vuole vincere,ma si può vincere e competere sportivamente,come piace a me,complimenti per tutto,e mi piace l'idea anche che condividi coi meccanici in gara le tue preparazioni e con le facce di ca##o del forum arroganti no ahahah ottimo,anche se ci rimettiamo noi umili appassionati,io e tanti altri frequentatori ;)
Immagine inserita

#42 {mRk}

    Ing.

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12.548 Messaggi:
  • Iscritto il: 18-dicembre 04
  • Gender:Male
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Trieste (TS)
  • Regione: Friuli Venezia Giulia

Inviato 24 agosto 2013 - 10:20

Prima pagavamo 180€ per l'iscrizione alla singola gara, come per le altre categorie 600 e 1000. Alla fine del campionato 2012 ho parlato con i responsabili e richiesto motivando la riduzione del costo d'iscrizione per le categorie 125 SP, 125 GP e moto3. La mia richiesta è stata accolta, meno di così non si può pagare. Abbiamo ottimi rapporti con tutte le federazioni e gli organizzatori del campionato Poi all'estero giriamo su dei bei circuiti, tecnicamente impegnativi.

Io sono un appassionato di tecnica che ha scelto la pista per migliorarsi, confrontarsi e misurasi con gli altri. Io aiuto gli altri e altri appassionati mi hanno aiutato e mi aiutano con utili consigli e/o materiali. Alcuni di questi personaggi sono sono nomi noti a più tipo Matteo (mat nel forum CMC), Joe Romano, Caio Pellizzon, Borut (alias Zeeltronic), ecc., ma ci aiutano tante altre persone che operano nel settore i cui nomi sono sconosciuti a chi non è addetto ai lavori. Con tanti piccoli contributi si può fare un grande lavoro.

Il primo obbiettivo deve essere l'affidabilità dei motori e la corretta revisione e messa a punto delle sospensioni. Quando sei alle prime armi fai fatica, oltre ai fatto che gli errori costano cari, quindi ritengo doveroso dare una mano a chi ne ha bisogno. Tutto è difficile prima di diventare semplice... Inoltra troppa differenza nelle prestazioni dei mezzi e dei piloti non fa bene alle competizioni quindi aiutare gli altri piloti a migliorarsi nella guida e migliorare i mezzi fa bene alla competizione.
Ci sono anche delle eccezioni: se uno è un cogli***e arrogante lo lascio cucinare a fuoco lento... Però sono personaggi che si incontrano di rado in pista, è più facile trovarli nei forum o social network dove possono sparare cazzate a go-go, dove i motori virtuali vanno sempre forte e sono affidabili. In pista è diverso. Hai il cronometro, hai altri mezzi che ti sverniciano e quando rompi lo sanno tutti...

Messaggio modificato da {mRk} il 24 agosto 2013 - 10:23

NO PM per consulenze tecniche, grazie! La critica è l'imposta che l'invidia percepisce sul merito (Cit.Duca de Levis) Chi sa fa e chi non sa insegna (proverbio)
We never did such tests. And we never had sophisticated instruments. 'Try and see' was always used. And no simulations! (CIT. Jan Thiel)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi