←  Tecnica

Cagiva Mito Club Official Forum

»

Nuovo Pistone Vertex

 foto MichMix 08 dic 2020

Ciao, arrivato quasi al completamento del motore mi rimane solamente l'acquisto del pistone assieme alla ricromatura. Sto valutando i vertex bifascia a testa bombata (ho un 73037 e una testa 200c, uso prettamente stradale, mai in pista) e credo di essere abbastanza propenso a questi pistoni dato il prezzo relativamente basso a confronto degli asso. Ho letto dei vecchi topic in cui si discuteva di come questi pistoni debbano essere accompagnati da una tolleranza più elevata (5-6 centesimi) a confronto degli asso. Questo problema è cambiato negli ultimi anni? Devo far ricromare a 6 centesimi di tolleranza? E per ultimo, qualche consiglio su dove mandare a ricromare? Ho sentito parlare diverse volte di Monardi qua sul forum.
Rispondi

 foto a7n8x 09 dic 2020

Mi risulta che i vertex per mito sono del tipo fuso, il monofascia dovrebbe essere forgiato.
Rispondi

 foto MichMix 09 dic 2020

Parlo del Vertex bifascia grafitato, c'è scritto "replica" non so se sia fuso o forgiato. Vado tranquillo con 5 centesimi o potrei avere problemi? Tanti anni fa si parlava della loro conicità per cui si piantavano sotto una certa tolleranza dopo la dilatazione termica.. è stato risolto? Qualcuno ne ha montato uno recentemente?
Rispondi

 foto a7n8x 09 dic 2020

Visualizza MessaggioMichMix, il 09 dicembre 2020 - 15:46, ha scritto:

Parlo del Vertex bifascia grafitato, c'è scritto "replica" non so se sia fuso o forgiato. Vado tranquillo con 5 centesimi o potrei avere problemi? Tanti anni fa si parlava della loro conicità per cui si piantavano sotto una certa tolleranza dopo la dilatazione termica.. è stato risolto? Qualcuno ne ha montato uno recentemente?

Non capisco perché ci si debba complicare la vita
se vai sul catalogo della Vertex ti dice subito che pistone è (cosa significa la scritta replica)

c'è anche l'articolo tecnico che raccoglie questi dati (gioco di 3-5 centesimi per i pistoni fusi)
Rispondi

 foto MichMix 09 dic 2020

Non cercavo di complicarmi la vita... al contrario.. cercavo di informarmi dato che si parlava anni fa come dicevo, che i vertex fusi volevano almeno 6 centesimi per non rischiare di piantare il pistone e volevo chiedere se negli anni è stato risolto il problema, non mi sembra che sia complicarsi la vita questo, preferisco fare una domanda su un forum pubblico, che rischiare di fare un accoppiamento errato e buttare 300 euro tra pistone e cilindro grippando.. a casa mia domandare è lecito, rispondere è cortesia, non mi sembra di essere stato ne scortese ne maleducato, fine OT.
Tornando al discorso del topic, quindi si tratta di un pistone fuso, andrò tranquillo con 5 centesimi come mi dici tu.
Avete qualche consiglio su un buon posto dove far ricromare che non mi spari cifre esorbitanti?
Rispondi

 foto Cristina 09 dic 2020

Visualizza MessaggioMichMix, il 09 dicembre 2020 - 17:50, ha scritto:

a casa mia domandare è lecito, rispondere è cortesia, non mi sembra di essere stato ne scortese ne maleducato, fine OT.

Scusate l'intromissione, ma seguo alle volte i vostri discorsi per imparare sin d'ora ad affrontare eventuali problemi e l'inevitabile manutenzione ordinaria e straordinaria che dovrò fare o far fare alla mia moto. Mi sembra che ti sia stata fornita una risposta esaustiva rimandadoti al catalogo Vertex e ai preziosissimi articoli tecnici presenti in questo forum. Non mi pare il caso di scendere al livello di liti condominiali. Grazie!!!!!!
Messaggio modificato da Cristina il 09 dicembre 2020 - 18:45
Rispondi

 foto a7n8x 09 dic 2020

Visualizza MessaggioMichMix, il 09 dicembre 2020 - 17:50, ha scritto:

Non cercavo di complicarmi la vita... al contrario.. cercavo di informarmi dato che si parlava anni fa come dicevo, che i vertex fusi volevano almeno 6 centesimi per non rischiare di piantare il pistone e volevo chiedere se negli anni è stato risolto il problema, non mi sembra che sia complicarsi la vita questo, preferisco fare una domanda su un forum pubblico, che rischiare di fare un accoppiamento errato e buttare 300 euro tra pistone e cilindro grippando.. a casa mia domandare è lecito, rispondere è cortesia, non mi sembra di essere stato ne scortese ne maleducato, fine OT.
Ora ho modo di essere più prolisso:
I forum sono popolati da chiunque, inesperti, esperti, appassionati (che a loro volta possono essere decisamente inesperti o molto competenti), da cosa lo capisci che ti puoi fidare delle relative risposte (sia chiaro la stessa cosa vale nella realtà, compresi i meccanici, che hanno un certo interesse economico)?
Quindi perché chiedere a terzi per dati che puoi e devi reperire direttamente dal produttore?
Per quanto riguarda la forma di questo pistone. È una replica, quindi è identico all'originale (esattamente come scritto nel loro catalogo) quindi la storia che non ha una forma consona non ha senso e ritornando al discorso di prima, certe cose possono essere dette per una mera questione economica o per incompetenza (per dare aria alla bocca) e partorire favole di immane fantasia o fare associazioni non consone.

La causa principale del grippaggio è perché si ha un problema terzo che non si è risolto (completamente ignorato) o per incapacità di eseguire un rodaggio, magari ignorando il fatto che non tutti i rodaggi sono uguali, in quanto non tutte le situazioni sono le stesse.

Visualizza MessaggioMichMix, il 09 dicembre 2020 - 17:50, ha scritto:

Tornando al discorso del topic, quindi si tratta di un pistone fuso, andrò tranquillo con 5 centesimi come mi dici tu.
Ovviamente oltre al tipo di cilindro e pistone, con relativo accoppiaggio, esiste anche una cosa chiamata rodaggio, un motore nuovo andrebbe fatto con l'accoppiaggio più stretto possibile e fare il rodaggio come si deve, questo permette d'avere un motore performante e molto duraturo, se invece vai direttamente d'accoppiaggio più lasco, ti ritrovi con un motore che è già spompato come finisce il rodaggio.

Visualizza MessaggioMichMix, il 09 dicembre 2020 - 17:50, ha scritto:

Avete qualche consiglio su un buon posto dove far ricromare che non mi spari cifre esorbitanti?
Gilardoni/gilcil o MONARDI ROMANO, ecc.. (anche athenaparts fa ripristino cilindri)
Se cerchi forse anche vicino a te hai chi fa ricromature, controlla le officine di rettifica motori.
Rispondi

 foto fabius666bz 10 dic 2020

In realtà è un discorso interessante, anche se io avendo comperato nuovo tutto il kit cilindro-pistone originale dubito che dovrò farmi grandi problemi in pratica.
La mito da quel che ho visto sul manuale chiede 4 centesimi di gioco. E' un gioco abbastanza stretto: ad esempio sull' RS 250 che ha lo stesso identico alesaggio e range di utilizzo ed utilizza sempre pistoni fusi, prescrivono 5 centesimi.
Sinceramente immagino che basti qualche problema di raffreddamento, lubrificazione o semplicemente una tirata a freddo per grippare in rodaggio.
Magari poi in pratica non è così. In effetti dubito che tutti i 16enni degli anni '90 e 2000 fossero sempre attenti come un collaudatore delle 500 ufficiali... quindi probabilmente alla fine funzionavano poi lo stesso.
Però mi sa che il rodaggio è meglio prenderlo sul serio.
Rispondi

 foto a7n8x 10 dic 2020

Visualizza Messaggiofabius666bz, il 10 dicembre 2020 - 00:24, ha scritto:

In realtà è un discorso interessante, anche se io avendo comperato nuovo tutto il kit cilindro-pistone originale dubito che dovrò farmi grandi problemi in pratica.
I quel caso hai già tutto accoppiato come si deve, senza neanche preoccuparti di mantenere i pezzi stabilizzati a 20°C

Visualizza Messaggiofabius666bz, il 10 dicembre 2020 - 00:24, ha scritto:

La mito da quel che ho visto sul manuale chiede 4 centesimi di gioco. E' un gioco abbastanza stretto: ad esempio sull' RS 250 che ha lo stesso identico alesaggio e range di utilizzo ed utilizza sempre pistoni fusi, prescrivono 5 centesimi.
+ o - 1 centesimo, 4 (3-5) per i pistoni fusi (bifascia) e 5 (4-6) per quelli forgiati (monofascia), se possibile è sempre preferibile rimanere nella parte stretta ed essere accorti con il rodaggio, piuttosto che rimanere laschi e avere meno preoccupazioni (in ogni caso non è come quando si prende un mezzo nuovo che è già pre-rodato e si deve solo finire il rodaggio).
Bisogna anche dire che l'Aprilia da come limite d'accoppiamento 0,12 mm, mentre Cagiva da 0,06 mm per i fusi e 0,08 mm per i forgiati.

Visualizza Messaggiofabius666bz, il 10 dicembre 2020 - 00:24, ha scritto:

Sinceramente immagino che basti qualche problema di raffreddamento, lubrificazione o semplicemente una tirata a freddo per grippare in rodaggio.
Magari poi in pratica non è così. In effetti dubito che tutti i 16enni degli anni '90 e 2000 fossero sempre attenti come un collaudatore delle 500 ufficiali... quindi probabilmente alla fine funzionavano poi lo stesso.
Però mi sa che il rodaggio è meglio prenderlo sul serio.
I vari problemi (ad eccezione della lubrificazione) possono essere tranquillamente gestiti dal guidatore se ascolta il mezzo, solo un problema alla lubrificazione porta a grippare un motore nuovo.
Messaggio modificato da a7n8x il 10 dicembre 2020 - 14:35
Rispondi

 foto fabius666bz 12 dic 2020

> I vari problemi (ad eccezione della lubrificazione) possono essere tranquillamente gestiti dal guidatore

E' proprio questo il problema... la maggioranza delle persone che conosco son dei cani che riuscirebbero a grippare un diesel... mi chiedo come facessero a non aver un sacco di rotture in garanzia... sempre che il grippaggio non fosse escluso dalla stessa...

poi per il discorso usura è giusto quel che dici tu sulla tolleranza stretta al principio. Ma da quel che so avere cilindri o pistoni fuori tolleranza diventa un gran problema solo se si spreme molto il motore, perchè a 12.000 giri lo scampanellamento del pistone col tempo può innescare cricche nel metallo (è una sorta di processo di "forgiatura" a freddo del metallo, che tende ad indurire ma diventare anche più fragile) con conseguenze disastrose. Invece se stai la maggior parte del tempo sui 6.000 il problema potrebbe non porsi mai; infatti conosco cilindri (ad aria) con tolleranze ridicole (siamo sui 0,25mm) che scampanellano anche a caldo, però girano sempre a 5-6.000 giri e durano parecchie decine di migliaia di km (finchè non cedono le fasce).
In ogni caso questa sensibilità alla fatica apparentemente è tipica di alcuni pistoni e di altri meno.
Rispondi