Vai al contenuto


Aprilia Classic 50 Blocco Mito 125



132 risposte a questa discussione

#41 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 10 September 2020 - 19:39

Bisogna vedere/confermare come è fatta la chiocciola, non ricordo di preciso come è fatta, ricordo che è piatta (quindi quel profilo delle alette non è attuabile per via di una conseguente perdita di pressione), inoltre il coperchio del circuito acqua ha delle piccole sacche che riducono la prestazione della chiocciola, per il resto sul versante carter centrale la chiocciola è identica a tutte le altre

Messaggio modificato da a7n8x il 10 September 2020 - 19:42

Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#42 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 10 September 2020 - 21:09

Date le limitazioni della chiocciola originale la girante è preferibile farla così (disegno veloce senza tanta precisione, disponibile per 1 mese, poi si cancella da solo)
In rosso c'è il profilo superiore ed inferiore della chiocciola, in blu il dado di bloccaggio, in nero le parti discali della girante, in grigio scuro le palette principali (6) e in grigio chiaro le palette secondarie (6)
Immagine inserita
Immagine inserita
Come si può vedere la girante non è molto differente da quella originale, ha solo uno scivolo più marcato (non bisogna esagerare, in quanto altrimenti non si avvita il dado, inoltre nel disegno mi è venuto anche troppo esteso, lo scivolo dovrebbe terminare prima delle palette), le palette sono curve invece che dritte e ci sono delle palette secondarie che sono lunghe la metà rispetto alle principali.
La differenza principale è il rinforzo superiore e nella porzione esterna della girante, che consiste in un disco che unisce tutte le palette, che permette sia di irrigidire le palette e rinforzarle, sia di coadiuvare nel mantenimento di una sezione di passaggio più costante possibile e ridurre il fenomeno di cavitazione, quest'ultimo accorgimento è importante soprattutto se la fai realizzare tramite stampa 3D, altrimenti puoi ometterla.

Messaggio modificato da a7n8x il 10 September 2020 - 21:10

Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#43 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 10 September 2020 - 21:16

Ho la girante originale cagiva w8 in mano proprio adesso che ho usato per progettare al pc (forse quella piatta è la girante dei vecchi motori cagiva), ti descrivo per come la vedo e come ho realizzato la mia: inanzitutto la base sotto è ovviamente piatta con un punto scavato (sede paraolio, io li l'avevo realizzata a forma più a cupola di altezza centrale massima di 3mm contro 1mm dell'originale ma non penso incida molto, quando parlavi della base della girante nell'altra sezione pensavo ti riferissi al sotto e non al sopra dove stanno le palette), se per base intendi tutto il piatto dove ci stanno anche le palette, allora quella originale è quasi piatta, dopo le palette comincia ad alzarsi di poco, misuro 1cm di altezza massima, nel mio progetto ho realizzato una sezione di cono di raggi 21mm e 5mm e altezza 1cm, per avere più materiale a disposizione in caso di rifinitura a mano tra una paletta e l'altra facendo piccoli scavi come ho visto in questa immagine, poi ho visto questa girante a destra (ho notato anche chi ha postato quella foto :smiling: ) e ho visto che aveva una forma conica nella base, e quindi ho pensato che questa fosse una soluzione migliore fare un cono come base per queste palette incurvate e inclinate che ho realizzato nel mio progetto, spero che la mia girante vada meglio dell'originale cagiva, ho finito il progetto e ho fatto unire un piccolo anello cilindrico alla base alto 0.45mm e largo 21mm che fa da spessore tra le palette e la base conica, questo dovrebbe dare resistenza alle palette senza dover compromettere di tanto la sezione conica alla base
Sul coperchio si potrebbero saldare e chiudere le sacche ti ringrazio per la dritta non ci avevo fatto caso a quei buchetti, il foro centrale dici andrebbe allargato di poco o lasciato per com'è?
Per quanto riguarda il pacco lamellare rotax ho deciso di usarlo su cagiva tagliando la base e incollandola al collettore, confrontandolo con quello husqvarna sm125 6 petali è molto più grande, con un apertura angolare maggiore e porte più grandi, potrebbe aiutarmi a compensare eventuali vuoti dovuti allo scarico molto grande, assieme a una rivista alla mappatura di anticipo del motore
Come collettore me ne serve uno per vhsh30 e mi hanno consigliato un collettore tm kart, dove faccio 4 buchi con il trapano a colonna per adattarlo, la mia preoccupazione era se il carburatore poi lavora troppo inclinato, il blocco è messo circa in orizzontale sul mio telaio, mi hanno detto che non dovrebbero esserci problemi su questo

Messaggio modificato da alessandroclassicmito il 10 September 2020 - 21:19


#44 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 10 September 2020 - 21:32

ho appena visto il disegno, ottimo spiegato eccellente, adesso mi è più chiaro, ti mostro cosa ho fatto io, avevo infatti creato quello spessore (sottile per evitare di compromettere il cono come avevo detto sopra)
Immagine inserita
Immagine inserita

#45 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 10 September 2020 - 21:42

Bene, dal tuo disegno ho capito che il cono andrebbe più accentuato verso la fine delle palette nella parte centrale soltanto e non come ho fatto adesso, io ho volutamente lasciato più materiale perché volevo fare delle rifiniture a mano tra una paletta e l'altra come la base della girante del tm 250 che ti ho mostrato prima, tutto sommato sono soddisfatto del progetto mio perché sto migliorando a usare il cad, sto imparando a usarlo da autodidatta, senza aiuti se non qualche spunto su internet

Messaggio modificato da alessandroclassicmito il 10 September 2020 - 21:45


#46 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 11 September 2020 - 10:12

Ecco la foto del carter acqua che dovresti avere tu, si, con quella forma si può fare una girante migliore, se ho modo faccio un altro disegno
Immagine inserita
Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#47 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 11 September 2020 - 12:22

Ti ringrazio per l'aiuto, quindi dici che già il mio disegno è ottimo per stamparlo in 3d e rifinisco a mano la base con le palette per fare la base più "a venturi"? o conviene realizzare un altro disegno?

Ultimamente sto cercando ancora il cilindro (vado per un a0401) e non ho trovato tante offerte in giro, alcuni vendono motori interi a prezzi esageratissimi, e nemmeno messi bene, sui 200 circa trovavo spesso dei motori cagiva d'occasione completi di cilindro in buono stato e altro ancora, un ragazzo mi aveva proposto 50 per un a0401 da ricromare, e in parte valutavo se conveniva ricromare (chi conviene economicamente? RAM?) o sostituire la camicia del cilindro (avevo visto questo annuncio, poi non so se conviene fare il lavoro)

Il mio preparatore mi ha fatto vedere un cilindro malossi per zip (che non erano ancora in commercio perché sono cilindri esclusivi per trofei), usato da lui per 9 anni di fila su tantissime gare e preparati da lui senza avere un minimo segno di grippatura e senza mai averli ricromati (gli credo perché vedo sempre i lavori che fa ogni giorno e confronto con molte cose che spesso sui gruppi e sui forum non si dicono), sono sicuro che oltre a una buona messa a punto del motore usa anche un certo tipo di trattamento di cromatura e pistoni di un certo tipo, sono sicuro che sia possibile rendere molto resistenti anche i cilindri cagiva

Vedendo che ricromare un cilindro costa non poco vorrei riuscire a mantenere il gt cagiva come riesce il mio preparatore, sono sicuro che conosce qualche segreto, per mia fortuna è disponibile a parlare di queste cose perché pensa che "anche se si ha la ricetta non vuol dire saper fare la torta", non è il classico tipo di preparatore che ti fa un lavoro a livello inferiore dei suoi motori, se non i componenti diversi che sceglie il cliente da abbinare al suo mezzo

Appena potrò finire la marmitta (tra non molto) posso dedicarmi alla scatola filtro per montarla assieme alla nuova marmitta, una volta montate queste due cose mi dedico a chiudere il motore n2 con tutto quello che sto facendo e dovrei aver concluso sulla meccanica, poi mostrerò tutte le modifiche fatte, sono un bel pò da elencare

#48 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 11 September 2020 - 14:30

Per la girante, si potrebbe andare bene anche il tuo ultimo disegno, ma bisogna fare le misurazioni del caso prima di partire con la produzione, bisogna assicurarsi che ci sia lo spazio per infilare e girare la chiave che avvita il dado, che non sia diametralmente dissimile dall'originale, che copi bene il profilo superiore della chiocciola e dato che la devi stampare in 3d bisogna che applichi quel disco aggiuntivo che ho descritto nel mio messaggio con le immagini della girante

Per la camicia il discorso è molto interessante, leggendo il loro catalogo si nota questo riguardo le camicie:
  • FL-7025 per i cilindri 66650/66650E
  • FL-7026 per i 72625
  • FL-7027 per i cilindri 73037/A0401
Ricordati che però essendo in acciaio dovrai usare un gioco d'accoppiamento superiore, in quanto l'acciaio dilata di meno.

I motori Cagiva sono resistenti, problemi a riguardo non ci sono, bisogna solo essere accorti nell'accoppiare il pistone con il cilindro
Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#49 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 11 September 2020 - 16:10

Si, è vero il foro potrebbe dare un problema, si potrebbe risolvere con una "vite femmina" molto corta? Intendo un cilindretto molto corto e filettato, dove da un lato è chiuso e si può avvitare
Per spiegarmi meglio: hai presente il serrafilo che si può avvitare? fai finta che la vite sia tutta un pezzo con il cilindretto e che dentro è filettato per ospitare l'asta della pompa acqua
Non dovrebbe creare problemi

Per quanto riguarda le camicie cilindro valuterò se comprare un a0401 da ricromare e gli faccio sostituire la camicia (spero costa meno della ricromatura)

Ho parlato con una persona che lavora sui tm racing e mi ha detto che (molto) più avanti voleva sviluppare un nuovo cilindro per cagiva mito, tutto nuovo da 0, diverso dai classici cilindri prodotti dalla cagiva, ovviamente costerà più del mitaka perché è tutto moderno, mi ha solo detto questo, ma non so come avrà intenzione di farlo nello specifico

#50 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 11 September 2020 - 16:34

Intendi dire un dado a cupola intagliato, avrebbe anche un migliore effetto sull'efflusso dell'acqua, ma devi anche essere certo che non si sviti.

Questa è l'immagine aggiornata della girante
Immagine inserita

La parte a venturi/conico della base girante deve terminare come finisce la conicità della chiocciola.
Mantenere le palette secondarie per evitare ridurre la cavitazione dato dall'aumento della sezione di passaggio
dato che viene stampata fare assolutamente l'anello alto esterno che unisce tutte le palette
alla fine la girante nuova sarà più alta dell'originale


 alessandroclassicmito, il 11 September 2020 - 16:10, ha scritto:

Ho parlato con una persona che lavora sui tm racing e mi ha detto che (molto) più avanti voleva sviluppare un nuovo cilindro per cagiva mito, tutto nuovo da 0, diverso dai classici cilindri prodotti dalla cagiva, ovviamente costerà più del mitaka perché è tutto moderno, mi ha solo detto questo, ma non so come avrà intenzione di farlo nello specifico

Sarebbe interessante anche se riuscisse a decentrare il cilindro in avanti tra 1 e 1,5 cm, anche se poi si trova con i condotti storti guadagnerebbe in potenza, servirebbe proprio un blocco motore nuovo con questo concetto, ma si può fare molto anche così

Messaggio modificato da a7n8x il 11 September 2020 - 16:43

Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#51 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 11 September 2020 - 18:41

una sorta di dado a cupola intagliato, che si possa avvitare dalla cupola o con il cacciavite a taglio/croce o una chiave esagonale piccolina e non dal dado esagonale esterno, così facendo il diametro dell'utensile per svitarlo è molto più piccolo e semplice da reperire, e posso anche permettermi le palette più vicino il centro della sede del dado, senza avere problemi che non passi l'attrezzo per avvitarlo
per le palette secondarie intendi queste che escono tra una paletta e l'altra o intendi aggiungerne altre 6 come questa girante del tm equidistribuendole per come hai fatto vedere nel primo disegno della tua girante vista dall'alto?
Ok per l'anello superiore, lo aggiungerò in modo che faccia da resistenza alle palette sopra
(Mi scuso se il primo link porta a htm racing, vedendo da google immagini si vede la girante alto flusso per husqvarna 125 prodotta da htm racing)

Messaggio modificato da alessandroclassicmito il 11 September 2020 - 18:43


#52 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 14 September 2020 - 11:58

Finalmente ho comprato non 1, ma 2 cilindri a0401, uno grippato lavorato e uno in buono stato non lavorato, più un polini 160 grippato, il tutto a un prezzo così basso che non lo scrivo neanche, erano di un ragazzo che doveva sbarazzare il magazzino e non se ne faceva nulla
Il cilindro in buono stato era usato con pistone selezione b, ha un piccolo punto vicino il booster sx dove manca la cromatura ma non è nulla di che, smontato da motore funzionante per cui non dovrebbe dare problemi, ho visto anche un segnetto nella luce di scarico da sopra ma è così piccolo che non mi preoccupa
Immagine inserita
Immagine inserita

Il pacco lamellare rotax 123 ormai ho deciso di montarlo su questo cilindro che sicuramente aiuterà ad aumentare la coppia, inizialmente lo provavo e non entrava perché il pacco era troppo largo nella piramide, così ho limato gli angoli e adesso riesce quasi a entrare alla perfezione
Immagine inserita
Immagine inserita
Ricordo che la base di appoggio del pacco lamellare è stata tagliata perché verrà vulcanizzato assieme al collettore che sarà dedicato al vhsh30

Non entra ancora del tutto perché devo eliminare questi 4 "dentelli" centrali nel cilindro
Immagine inserita
Immagine inserita
Una volta tolti, la base del pacco sarà allineata con la base del cilindro, e sarà super ravvicinata, intravedendo dal buco sotto la scritta 279B del cilindro una volta ravvicinato forse c'è il rischio che tocca nel traversino, ma in ogni caso la base del pacco lamellare quando l'ho tagliata è stata fatta in modo che rimaneva lo spessore incollato alla cuspide, quindi la base non l'ho tagliata in orizzontale, ma in verticale per ogni lato, quindi questi 7/8mm di spessore rimanenti li ho sfruttati a mio vantaggio per avere il pacco lamellare ancora più vicino, se ci sono problemi posso sempre spianare di poco nella base extra e non tocca

#53 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 04 October 2020 - 10:38

Si continuano i lavori sulla moto

ho mandato i carter e il cilindro al preparatore che mi aveva lavorato la testata, me li raccorda per il cilindro a0401, quest'ultimo verrà lavorato e se riesco farò anche il giro acqua sullo scarico

la marmitta nel frattempo procede molto lentamente perché quello che me la sta saldando ha delle priorità a finirmi altre cose e ci lavora a tempo perso, però non ho fretta dato che per adesso mi sto concentrando sul motore
inoltre questo ha un aprilia af1 125 tutta impolverata e conservata, siccome ha molti ricambi in più e vuole fare un po di sbarazzo mi sto prendendo qualche piccolo ricambio che mi può servire per la mia moto (ho pensato al monoammortizzatore se riesco ad adattarlo e ai comandi nel manubrio come l'acceleratore "rapido" e i comandi luci che i miei sono un po malandati dopo 26 anni, il comando acceleratore che uso ora è uno domino da scooter ma il manettino è troppo corto e la manopola non gira bene verso l'esterno del manubrio perché il pezzo di gomma si muove poco, per cui faccio prima a cambiarlo con quello di questa af1 futura), gli ho promesso di sistemargli la sua moto dato che mi ha gentilmente regalato parecchia roba e mi sta aiutando con la marmitta

Il progetto della girante pompa acqua l'ho ultimato e adesso penso di stampare in 3d i primi prototipi (pensavo in carbonio)

Scatolo filtro sto pensando di cambiare idea, dato che ho problemi ad adattare l'originale ho deciso di ispirarmi al kit aspirazione diretta della sprint filter per auto e fare una cosa simile per il mio mezzo realizzata da 0, uso un tubo flessibile come condotto per curvarlo a mio piacimento e uso un filtro in poliestere di un solo strato, dopodiché farò uno scatolino con un cornetto venturi bello grosso o anche più cornetti venturi

Messaggio modificato da alessandroclassicmito il 04 October 2020 - 10:39


#54 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 09 December 2020 - 15:17

Ho fatto qualche lavoro sulla moto, ho deciso di smontare a che avevo il serbatoio vuoto e alleggerirla del superfluo, ho tolto motorino d'avviamento definitivamente, ho tolto il miscelatore (lascio per ora l'ingranaggio dentro tanto sto lavorando al blocco 6 marce che sostituisco al 7 attuale) installando il tappo e la guarnizione che ho creato (devo tappare il carburatore nella predisposizione miscelatore), ho tolto il serbatoio miscelatore e altre cosette, ho un nuovo acceleratore rapido, rivedo quindi la valvola cts nel dischetto, dove modifico internamente il dischetto per modificare l'escursione in base al nuovo cavo comandato dallo sdoppiatore, mi sono dedicato all'estetica dove mi sono ricavato 2 pedane inox più leggere e ho rifoderato la sella passeggero, erano le cose più trascurate della moto e da 26 anni avevano bisogno di una sistemata :ok21te:

Dopo un po di ripensamenti ho deciso di usare per adesso il pacco lamellare cagiva 4 petali sul cilindro originale, anche se sarei curioso di provare sia il rotax 6 petali sia il 4 petali rotax
Il motivo è che questo pacco lamellare probabilmente farà perdere qualche rpm nonostante verrebbe ravvicinato, ho visto un pacco lamellare cagiva 250cc che somigliava molto in dimensioni e ho pensato che per un 125cc potrebbe essere controproducente, e non si adatta molto alla mia preparazione, ho anche parlato un po col mio preparatore e mi ha consigliato di conservarmelo per fare prove più avanti con calma, e usare per adesso un 4 petali

Il motore cagiva 6 marce verrà così preparato:
-A0401 lavorato (se riesco con giro acqua sullo scarico)
-Carter raccordati e tolta la vernice
-frizione denti dritti e cambio 6 marce w8
-rimosso miscelatore e contralbero
-girante pompa acqua ridisegnata
-accensione kokusan 972gr con modifica pick-up e centralina polini 12V programmabile
-testa 200a lavorata (lascio quella) con pistone bombato (valuterò meglio in base a cosa mi consiglia il preparatore)
-carburatore vhsh30 dell'orto lucidato nel venturi, con cassa filtro fatta da me
-collettore molto ravvicinato da me progettato e guidaflussi fatti da me (sono obbligato a ravvicinare per la cassa filtro), taglio la base pacco lamellare e la incollo al collettore, che sarà scomponibile: base rettangolare inclinata e gomma attacco carburatore dritta
-scarico fatto da me con silenziatore arrow husqvarna omologato, spillo dritto scomponibile

Piuttosto il pacco rotax 6 petali stavo pensando di usarlo in futuro per un esperimento al motore 7 marce, quando avrò tempo e voglia vorrei provare a fare un motore polini 160cc o con cilindro elefant/wmx200, ma aumentando la corsa dell' albero motore (non ricordo se l'albero wmx/elefant 200 è corsa 54 o 56, voglio usare quello) e stavolta fare un blocco che avrà potenza tutta in basso (massimo 9-10 mila giri, sarà come un cross monocilindrico 2 tempi di grossa cilindrata), avendo un polini 160 a casa pensavo di provare con lui, anche perché i pistoni sono ricavabili dal ktm, mentre con i cilindri 200 è più difficoltoso, e di abbinare un keihin pwk36 short body e valvola cts meccanica (col mio sistema acceleratore), sarà qualcosa di particolare da provare

ma per adesso sviluppo il 6 marce, tra non molto concludo lo scarico e i carter e cilindro saranno pronti

Colgo l'occasione per fare alcune domande per conto di un amico:
Il contralbero husqvarna sm125 è compatibile con quello della mito? (sia ingranaggi che contralbero in se)
L'ingranaggio rinvio del kickstarter cagiva è lo stesso dell'husky? (quello tra frizione e la pedivella)

#55 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 02 February 2021 - 10:11

Mi spiace non essermi fatto sentire da un po, ho avuto una serie di problemi uno dopo l'altro e l'anno 2020 è finito male e il 2021 è inziato peggio, ma comunque sono riuscito ad andare avanti, finalmente è arrivata la stampante 3d, ho fatto prove e controprove e sono riuscito a stampare in 3d moltissime parti per cagiva
mando subito le foto:
Immagine inserita
Immagine inserita

Immagine inserita

Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita
Immagine inserita

#56 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 02 February 2021 - 10:20

Scusate se le foto sono un po in disordine, inanzitutto ho realizzato il guidaflussi e il collettore per vhsh30 per il pacco cagiva 4 petali, il collettore ha una base inclinata volutamente e la gomma ad incastro, il collettore l'ho realizzato ravvicinato e inclinato dato che ho 4cm contati di spazio tra carburatore e telaio, e non ho spazio a sufficienza per una cassa filtro, con questo collettore e ravvicinando il pacco lamellare spero di riuscire a montare una cassa filtro "in pressione" che ingloba il carburatore e prende aria da sopra, ho anche realizzato una girante pompa acqua per prova, ho rivisto i disegni perché le palette erano imprecise, ho anche realizzato un coprivolano per la mia moto (la mia versione non prevede la sede per l'avviamento elettrico) la moto era smontata e si vedono fili svolazzanti ma adesso è tutta rimontata, ho tolto cavi in eccesso, motorino avviamento, miscelatore, serbatoio miscelatore ecc e sono riuscito ad alleggerirla di un bel po, mi sono anche dedicato a un po di estetica, anche se le pedane conducente sono assolutamente da cambiare, sono solo una soluzione provvisoria
adesso sulla moto volevo alzare l'assetto dietro e volevo un monoammortizzatore più lungo oppure montare un piedino, ho visto che un monoammortizzatore di un aprilia rs125 prima serie monta perfettamente sulla mia moto, il mio monoammortizzatore è lungo 24cm circa (forse effettivamente 23,7cm) con la scusa che ha tanti anni sulle spalle pensavo di prendere un mono rs125, qua sono un po indeciso su come comportarmi
questa modifica sarà indispensabile anche per la nuova marmitta che monterà sotto telaio

#57 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 02 February 2021 - 12:27

La nuova girante è nettamente migliore rispetto all'originale.

Un suggerimento per quanto riguarda il sistema collettore, in quanto utilizzi una soluzione a manicotto cilindrico, volendo puoi recuperare qualche millimetro creando una gola attorno all'attacco del manicotto (e quindi puoi ridurre la sporgenza dell'attacco manicotto) e estendere tale gola nella parte superiore per far passare il sistema di serraggio della fascetta metallica, in più puoi integrare il guidaflussi assieme a questa base del collettore, questo ti permette di avere una maggiore resistenza del pezzo (che verrebbe indebolita dalla gola) ed eviti i problemi di allineamento tra guidaflussi e questa base collettore.

Per la cassa filtro, ti lancio un idea per creare un sistema che inglobi il carburatore, volendo puoi creare un sistema di fissaggio direttamente sulla base del collettore (basta estenderlo un poco e creare dei fori per il sistema di fissaggio con la scatola filtro) e poi realizzi la scatola filtro a tuo piacere, basta realizzare un foro in basso con sistema guida tubazioni (per evitare trafilamenti), mentre dato che vuoi fare la presa d'aria in alto e avanti (sistema in pressione), volendo puoi far passare la guaina dell'acceleratore e del circuito d'avviamento direttamente attraverso la bocca della presa d'aria, ma sempre con un sistema che eviti trafilamenti attraverso il passaggio delle guaine tra la cassa e il filtro aria.

Per l'ammortizzatore il problema è che il tuo originale non ha alcuna possibilità di regolazione del precarico.
In ogni caso dovresti provare a revisionarlo e modificarlo, dovresti fare un foro sul corpo e realizzare la sede per la valvola Schrader filettata (dopo revisionarlo diventa semplicissimo), se poi l'ammortizzatore non è a gas ma a emulsione gas olio, ti consiglio di realizzare un separatore con 1 o 2 anelli ad O (o-ring) per la tenuta e poi pressurizzi tramite una pompa alta pressione (di quelle usate per gli ammortizzatori biciclette e usate anche per quelle moto ad aria), volendo una volta smontato puoi anche modificare la disposizione delle lamelle e la forma dei fori di passaggio dell'olio e così ti regoli l'effetto ammortizzante a tuo piacimento.
Per quanto riguarda il precarico potresti vedere se riesci a ricavare una filettatura sul piedino dello stantuffo e farci lavorare un dado (preferibilmente a passo fine), volendo potresti anche rifare il piedino dello stantuffo (così modifichi anche la lunghezza), bisogna vedere se si riesce a svitare (se non ricordo male sono avvitati).
Se prendi un ammortizzatore che funziona tramite leveraggi e lo metti su un mezzo senza leveraggi (generalmente hanno corse dell'ammortizzatore differenti), rischi di ritrovarti un ammortizzatore troppo duro sia di molla che di idraulica e sei costretto a rivedere tutto.

Per lo scarico, quanto spazio hai sotto? perché devi considerare anche l'abbassamento del mezzo una volta salito sopra o nell'affrontare le buche e dossi, rischi di accartocciare subito lo scarico (vero che l'originale era in quella posizione, ma era anche piuttosto piccola, mentre per il 125 questo uno scarico non risuonante), a meno che non riesci a far stare la porzione di scarico a maggior diametro subito dietro il blocco motore, sfruttando quella nicchia e far uscire il controcono sui fianchi.

Messaggio modificato da a7n8x il 02 February 2021 - 12:33

Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#58 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 02 February 2021 - 14:17

L'idea dell'airbox che mi hai dato è esattamente ciò che volevo fare, ma prima devo togliere lo scarico che passa a dx e concludere quella dannata marmitta, non hai idea di quante volte ho dovuto rimandare l'appuntamento tra problemi miei e del signore che me la sta saldando, non ho avuto tempo a disposizione, ma spero che questo sabato che verrà sia la volta buona
la moto l'ho riaccesa ieri dopo un mese circa che era ferma, ho tolto il miscelatore e adesso faccio miscela a mano, mi trovo molto più comodo
una cosa che ho notato è che le vibrazioni sembrano aumentate (non in maniera fastidiosissima ma sembrano un pelo aumentate)
non so se sia dovuto al fatto che la moto non l'accendo da un mese e non ricordavo più quanto vibrasse oppure se è dovuto al fatto che ora ci sono una serie di pezzi in meno ed è più leggera, comunque vibra un po di più, ma non così tanto rispetto a quando il volano era sbilanciato (forse quella volta aveva preso colpi dalla corona avviamento e smontandola si era sbilanciato, questo non lo so)

Lo spazio disponibile sotto non ricordo ma penso di essere ben sopra i 20cm, ricontrollerò con sicurezza quando ho tempo, comunque la ruota dietro alza di 1cm circa rispetto la moto originale perché ho dietro una ruota di aprilia pegaso 125 17 pollici (gomma 120/80, originale era gomma120/90 ruota 16 pollici e vorrei passare a una gomma 130), anteriore ho forcelle cagiva mito con ruota pegaso 650 (19 pollici gomma 110/80, decisamente migliore dell'originale che era gomma 90/90 ruota 18 pollici)

Il monoammortizzatore mi sa che conviene revisionarlo e fare il piedino (se il mio è scarico sono sicuro che revisionandolo diventa un po più duro, alla fine cerco una via di mezzo), faccio piccoli passi, un ragazzo su un classic 50 aveva fatto un semplice piedino "accrocchiandolo" con due interni di cuscinetti e due pezzi di metallo che univa il telaio con il monoammortizzatore, e in curva migliorava tantissimo e quel piedino lo monta già da 3 anni senza avere un problema, da pazzi, con la mia ruota 17 pollici e una gomma da 130 sono sicuro che ci sarà più differenza (gia adesso non sterza così male mi sono abituato), la ruota davanti mi da più sicurezza rispetto l'originale, ma nel posteriore sento che la moto è ancora troppo bassa, basterebbero 2-3cm secondo me, ma preferisco provare prima che è meglio
il piedino originale del monoammortizzatore è un cilindro di 30mm di diametro x 35mm di lunghezza, nel foro ci va un perno con dado esagonale avvitabile con chiave inglese da 15, il foro vado a memoria dovrebbe essere 8mm o poco più, questo è ciò che so

#59 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6676 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-October 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 02 February 2021 - 15:55

Per la distanza da terra, considera che la Mito ha 150 mm da terra (per l'Aprilia RS 125 e Honda NSR 125 era 130 mm, per la Yamaha TZR e Suzuki RG 125 Gamma era 140 mm) e in alcune discussione era emerso che qualcuno nel transitare sui vari scivoli del garage (in modo allegro) riuscisse ad urtare violentemente, tanto da dover rimuovere la carenatura inferiore (distrutta) e comunque sia l'espansione urtava.
Ovviamente questa distanza varia in base anche all'interasse e alla distanza con le ruote, maggiore è questa misura e più deve essere l'altezza da terra per non toccare.

Per le vibrazioni è sicuramente ampliato dall'inutilizzo, comunque sia il fatto che non ci sia il contralbero sicuramente aumenta le vibrazione (in quanto non vengono in parte annullate), così come il fatto che il blocco è più leggero e quindi trasmette più vibrazioni (in quanto c'è meno inerzia).

Messaggio modificato da a7n8x il 02 February 2021 - 16:08

Non si effettuano consulenze private.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#60 alessandroclassicmito

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 145 Messaggi:
  • Iscritto il: 12-December 18
  • Gender:Male
  • Moto: Altro
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 02 February 2021 - 20:13

Tutto chiaro, comunque il contralbero ancora su questo motore c’è, nel prossimo blocco 6 marce lo tolgo e non lo monterò piu, sicuramente allora sarà dovuto al peso inferiore, in effetti ho tolto un bel po di cose, ma la differenza in accelerazione si sente e ne vale la pena, ho fatto una prova e ho raggiunto 96kmh di seconda, su 7 marce
E il bello che il cilindro è consumato, ci sono tanti attriti nel blocco e il motore non è nemmeno granché preparato, mi immagino quanto sarà potente con un motore fatto da cima a fondo e ben sistemato, per essere un 50 ino custom questa moto mi piace da morire, comunque oltre all’altezza sotto e agli interassi ruota come giustamente hai detto ho la sella molto bassa, quindi sicuramente inciderà anche questo, con un piedino che alza il monoammortizzatore sicuramente risolverò il problema
Piano piano risolverò questa serie di piccoli problemi, anche un’altra cosa da risolvere è che lo stelo della forcella tocca con la chiave, ho dovuto modificare la piastra inferiore cagiva per aumentare la sterzata perché da originale sterzava pochissimo, ma purtroppo la chiave sta messa di lato e se non sto attento a non sterzare troppo la chiave si piega (un mio amico con la mito mi ha detto che le chiavi si possono staccare a motore acceso, non so se sia vero, ma nel mio caso no), ho intenzione di risolvere stampandomi in 3d un supporto per spostare la chiave di accensione sul manubrio e abolire il blocco sterzo (sono obbligato), a pensarci prima potevo fare anche il blocca sterzo sulla piastra davanti come nelle 125 facendo il foro al telaio per il cilindro che va a bloccare, ma avendo dovuto adattare motore, radiatore, marmitta (che mi ha dato parecchie rogne) non mi sono curato di questa cosa, di cui mi sono accorto solo durante il montaggio quando avevo gia fatto tutto (ho dovuto riverniciare la moto, prima era rossa e blu)





1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi