Vai al contenuto


Ecco Alcune Novità


39 risposte a questa discussione

#1 quiki

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 648 Messaggi:
  • Iscritto il: 08-giugno 12
  • Gender:Male
  • Location:Cascina
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Pisa (PI)
  • Regione: Toscana

Inviato 14 luglio 2014 - 11:44

Mi sono imbattuto in questo articolo e mi sembra una cosa giusta che ne pensate?

http://www.insella.i...cendera-120-cm3

#2 cirio89

    Mito Pilota

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.726 Messaggi:
  • Iscritto il: 04-aprile 08
  • Gender:Male
  • Location:Robecco sul Naviglio
  • Interests:Ovviamente MOTO
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Milano (MI)
  • Regione: Lombardia

Inviato 14 luglio 2014 - 12:46

Io la trovo giusta come cosa però non mi sentirei mai di approvarla se fossi io a dover scegliere si o no.. Vorrebbe dire dare ai sedicenni incoscenti km e km di rettilinei su cui poter fare tirate, garette tra amici, ecc..
Io lascerei libera l'entrata dei 125 a patto che il conducente sia almeno maggiorenne.. Pero poi come si farebbero i controlli?
La vedo una buona cosa ma secondo me poco fattibile per i motivi appena spiegati..
stiamo a vedere.. L'unica cosa buona è che forse il mercato di queste moto potrebbe riprendersi un pochino.. Anche se dubito altamente..

#3 quiki

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 648 Messaggi:
  • Iscritto il: 08-giugno 12
  • Gender:Male
  • Location:Cascina
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Pisa (PI)
  • Regione: Toscana

Inviato 14 luglio 2014 - 13:01

Visualizza Messaggiocirio89, il 14 luglio 2014 - 12:46, ha scritto:

Io la trovo giusta come cosa però non mi sentirei mai di approvarla se fossi io a dover scegliere si o no.. Vorrebbe dire dare ai sedicenni incoscenti km e km di rettilinei su cui poter fare tirate, garette tra amici, ecc..
Io lascerei libera l'entrata dei 125 a patto che il conducente sia almeno maggiorenne.. Pero poi come si farebbero i controlli?
La vedo una buona cosa ma secondo me poco fattibile per i motivi appena spiegati..
stiamo a vedere.. L'unica cosa buona è che forse il mercato di queste moto potrebbe riprendersi un pochino.. Anche se dubito altamente..
in effetti il problema che hai posto è grande, pero va anche detto che purtroppo di 16enni con i 125 ce ne sono rimasti relativamente pochi rispetto hai tempi d'oro, e queste moto sono possedute per lo più da chi ce le aveva da giovane e se le sono tenute/ricomprate e se mettiamo in ballo che le 125 di adesso non vanno a più di 130km/h diciamo che è fattibile come cosa.

#4 cirio89

    Mito Pilota

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1.726 Messaggi:
  • Iscritto il: 04-aprile 08
  • Gender:Male
  • Location:Robecco sul Naviglio
  • Interests:Ovviamente MOTO
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Milano (MI)
  • Regione: Lombardia

Inviato 14 luglio 2014 - 13:07

Si si.. Su quello sono pienamente d'accordo.. Però il fatto che ora i 125 non li ha più nessuno non vuol dire che in futuro nessuno la ricomperera nel caso questa legge passi..
l'unica è stare a vedere cosa succederà :)

#5 Loki

    Novellino

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.145 Messaggi:
  • Iscritto il: 19-febbraio 07
  • Gender:Not Telling
  • Moto: Seleziona Moto
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 14 luglio 2014 - 13:35

Non succederà MAI.
Sarebbe un pericolo per la sicurezza.
E' pieno di "nuovi decreti autostradali", sono del campo, e non entrano mai, e mai entreranno.

La velocità è troppo alta per quella classe di veicoli e sarebbe solo un pericolo.
Faccio notare che chi scrive sul forum ha dei 125 2t che a 100kmh costanti possono andare,e sarebbero, sebbene al limite secondo me, decisamente inadeguati (come lo è un 150cc)
(non diciamo di più, es. 120kmh perchè sono troppi, per un 2T sportivo sempre parzializzato per 20km, che può essere la distanza massima tra un casello all'altro, figuriamoci un viaggio corto di chessò 200km)
senza contare che parliamo di un parco mezzi molto antiquato...
...Ma visto che i 125 di oggi (4T) vanno come i 50 2T di una volta... figuriamoci! Cioè che autostrada è se ci entrano i "50ini"?
Quindi possono fare gli 80kmh per lungo tempo, ma non certo di più, e con delle accelerazioni ridicole, quindi cosa li mettiamo nella corsia dei camion assieme a dei TIR da 44 tonnellate? Che se li sorpassano li buttano giù con lo spostamento d'aria?

Poi c'è il problema età e delle manovre rovinose che potrebbero fare loro stessi e agli altri, per le piccole dimensioni e anche per la potenza delle luci, che non è pensata ad un utilizzo del genere.
Perchè se mi avvicino veloce ai 140-190 allora, la debole luce di un 125 la vedo solo quando ci sono vicino, ed è fatta per essere vista con un riflesso di velocità più lenta.
Il mio 125 del 1994 non fa luce "quasi per niente". Figurati in condizioni di scarsa visibilità con un mercedes che mi arriva ai 150 dietro il cu*o.

I pro quali sarebbero scusate? Mi sembra di leggere un disatro...ah si...il rilancio del mercato delle 125...certo certo. :asd:

Messaggio modificato da allad il 14 luglio 2014 - 14:00


#6 lollixx

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 199 Messaggi:
  • Iscritto il: 16-giugno 12
  • Gender:Male
  • Location:Maranello
  • Moto: Altro
  • Provincia: Modena (MO)
  • Regione: Emilia Romagna

Inviato 14 luglio 2014 - 15:09

in svizzera i 125 possono andare in autostrada senza problemi, ma qui devi avere 18 anni per guidarlo, quindi il primo problema è risolto.

sul come si viaggia io con la mito ho fatto più di una volta 100km di fila ai 120 e la moto stava benissimo, pronta per i passi di montagna

in più sinceramente sono molto più sicuri i nuovi 125 4t degli scooter 150 che in autostrada possono andarci legalmente.
l'ultima volta un mio amico con un R125, in due in moto, si è fatto gli stessi miei 100km ai 120 orari tranquillamente.

è anche vero che qui le autostrade sono più piccole e più tranquille, oltre al limite più basso e spesso portato addirittura a 80 per i cantieri.

alla fine non lo trovo così sbagliato, anche perchè si eliminerebbe l'inutile cilindrata di 150cc

l'unica cosa contro è che sarebbe giusto impedire comunque ai minorenni di entrare, ma non sarebbe possibile realizzare i controlli, come i 100km/h per i neopatentati che nessuno rispetta.

#7 Gill

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 942 Messaggi:
  • Iscritto il: 15-giugno 13
  • Moto: 4 Tempi Stradale
  • Provincia: Lecco (LC)
  • Regione: Lombardia

Inviato 14 luglio 2014 - 17:09

Ciao! A me farebbe davvero paura!! un 125 da 15 cv costretto a tenere nella migliore delle ipotesi i 90 km/h fissi sulla prima corsia,..... dove i giorni feriali ci sono i camion e i giorni festivi ci sono gli smanettoni a quattro ruote che zigzagano dalla terza alla prima.... mi viene il panico solo a pensarci.
Se con la macchina sto nella seconda a 130 ho dietro la fila .... e con il 125 non oso pensarci.
Per me è una questione di motore, per avere sicurezza ci vogliono in alcuni casi per forza anche i cavalli altrimenti si rischia davvero l'osso del collo.
Un conto è usare un pezzo di superstrada intasata e passare tra le auto un conto è viaggiare.
Quando faccio la Est di Milano vedo certi scooter sfercciare tra le macchine semi ferme poi solitamente ne vedi qualcuno a terra..... mi rendo conto che per farsi male basta davvero poco, per me il 125 è una moto da divertimento e da usare su una bella strada guidata e magari poco trafficata.
Ciao Gill

#8 Trick

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 915 Messaggi:
  • Iscritto il: 24-giugno 14
  • Gender:Male
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Other Country
  • Regione: Other Country

Inviato 14 luglio 2014 - 19:15

Io sono stato recentemente dalle parti di Bergamo passando per Milano.. bé sinceramente io in quel caos con 2 ruote non ci andrei manco mi pagassero! Ma non solo con il 125.. ma nemmeno con una moto di grossa cilindrata! Anni fa.. più di 20.. sono più volte andato a monza come passeggero su un FZR1000 exup di un amico e sfrecciavamo a 200kmh fra le auto in terza corsia e lo spartitraffico.. ma le auto ed i camion erano nettamente meno..

Inviato dal mio GT-I9300 utilizzando Tapatalk



#9 champ_cpl

    Mitomane

  • Membri Effettivi
  • StellettaStelletta
  • 96 Messaggi:
  • Iscritto il: 17-settembre 09
  • Gender:Male
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Milano (MI)
  • Regione: Lombardia

Inviato 15 luglio 2014 - 15:34

Come legge non sarebbe male, darebbe un effettivo slancio alle 125 cc perke come costi di gestione ,bollo e assicurazione non saranno mai alti i prezzi come altre cilindrate pero sono d'accordo con tutti voi quando dite che e molto pericoloso non solo per chi le guida ma anche per gli altri... Pensate anche al fatto che la nostra mito pesa intorno ai 130 kg (prendo come esempio la Mito Sp 525 ) se passa una macchina a una velocita sostenuta solo con un colpo d'aria potrebbe farci cambiare corsia figurati un tir ,senza poi dimenticare che al giorno d'oggi ci sono troppi BIMBI M...IA che ne approfitterebbero per farsi video da postare su youtube e far vedere quanto fa di velocita massima la propria moto , io al massimo darei la possibilità di poter circolare su tangenziali ma siamo sempre al punto di partenza....

Messaggio modificato da champ_cpl il 15 luglio 2014 - 15:35

Champ_Cpl

#10 BR1

    Mitomane Storico

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17.268 Messaggi:
  • Iscritto il: 30-novembre 05
  • Gender:Male
  • Location:marina di massa
  • Moto: Mito II
  • Provincia: Massa-Carrara (MS)
  • Regione: Toscana

Inviato 15 luglio 2014 - 16:10

ci mancano i bimbetti in autostrada...
1919/2008...e non capivo che quell'uomo era il mio volto,era il mio specchio..

#11 bubagan

    Master of Mitos

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5.345 Messaggi:
  • Iscritto il: 30-gennaio 08
  • Gender:Male
  • Interests:La mia mito e poco altro che non dico!
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Palermo (PA)
  • Regione: Sicilia

Inviato 15 luglio 2014 - 16:41

potrebbe aver senso se i 125cc "da autostrada" avessero un minimo di potenza a libretto. Per dire, rs mito e altre vecchie full power ok, quelle a 15cv no. E così in pratica obbligheresti a entrare in autostrada a 18 anni.

Messaggio modificato da bubagan il 15 luglio 2014 - 16:46


#12 castigamatti

    Extreme Mito Man

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2.363 Messaggi:
  • Iscritto il: 03-dicembre 05
  • Gender:Male
  • Interests:Motociclismo e sci alpino.
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Milano (MI)
  • Regione: Lombardia

Inviato 15 luglio 2014 - 19:08

Sono s'accordo con quanto detto sino ad ora...
Mai ragazzini e moto 125cm³ in autostrada! Anche i 150cm³ sono sottodimensionati per le autostrade del giorno d'oggi.
Per ridurre i costi di gestione di una moto (permettendo comunque l'ingresso in autostrada) punterei più ad incentivare le cilindrate 250cm³/350cm³/500cm³ quattro tempi.
I due tempi ed i 125cm³ sono moto da divertimento, come detto da Gill.

Immagine inserita


#13 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6.070 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-ottobre 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Macerata (MC)
  • Regione: Marche

Inviato 15 luglio 2014 - 19:40

Sono favorevole all'apertura delle superstrade ai 125, le autostrade sono un per di più, ma ci sta bene ugualmente, ma ci deve essere il limite dell'età e la velocità massima del mezzo (di solito è trascritta sulla carta di circolazione) deve essere pari o superiori a quella della strada in questione.

Per i commenti ai bimbimin..., non ci sono mica solo loro, mi è capitato di vedere anche molti adulti e anziani andare in superstrada e autostrada a velocità ridicole (70 km/h), una volta mi è capitato di essere passeggero di uno di questi e mi ha risposto che aveva paura della velocità (ma a questo punto che la prendi a fare? soprattutto quando si ha una extraurbana a fianco), così come anziani che sorpassano mentre dall'altra corsia ginge un altro mezzo, costringendo ad allargare a entrambi o investono pedoni sulle striscie perchè non li vedono, ecc.

La questione è un altra, gli anziani vedono la patente rinnovata sempre e in modo troppo facile, senza alcun vero controllo e gli effetti si vedono, i giovani alcuni non hanno la testa, ma per quello basta bocciarli (quel misero test di guida fa ridere), il resto sono poco informati e formati e qui la colpa è tutto delle scuoleguida.

Per chi dice che lo spostamento d'aria può far cadere una persona in moto, fin troppo ci vuole, la differenza di velocità deve essere molta e il motociclista deve andare relativamente piano (più si va veloci e meno si sente lo spostamento d'aria e vento laterale), quindi la colpa è di chi supera il motociclista e limite di velocità e che supera senza rispettare le distanze di sicurezza, ma tutto questo non è una motivazione per boicottare un iniziartiva del genere.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#14 X-hide

    Mitomane Storico

  • Moderatori CMC
  • 16.936 Messaggi:
  • Iscritto il: 14-luglio 04
  • Moto: Mito EV
  • Provincia: Other Country
  • Regione: Other Country

Inviato 15 luglio 2014 - 19:43

Personalmente non vedo perché sono sottodimensionate, raggiungono velocità che vanno ben oltre i limiti e che permettono di stare tranquillamente nella corsia destra a una velocità accettabile.

Per il resto concorderei con una limitazione in base all'età come in svizzera.

Messaggio modificato da X-hide il 15 luglio 2014 - 19:45


#15 Trick

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 915 Messaggi:
  • Iscritto il: 24-giugno 14
  • Gender:Male
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Other Country
  • Regione: Other Country

Inviato 15 luglio 2014 - 20:44

Qui da noi (Svizzera) non ci sono limitazioni in base all'età per circolare in autostrada ma unicamente in base al veicolo.

a 14 anni puoi guidare un motorino a 35kmh o uno scooter 50cc ma limitato a 45kmh con targa gialla (no autostrada - no superstrada)
a 16 anni puoi guidare uno scooter 50cc sbloccato 65/75kmh o un 50ino con targa bianca (no autostrada - no superstrada)
a 18 anni puoi guidare un 125cc o superiore ma con potenza <25kW (si autostrada - si superstrada) e dopo 3 anni di pratica puoi andare con qualsiasi mezzo >25kW

io per esempio ho la patente per la motoleggera fatta qualche anno fa e potrei tranquillamente prendere un 1000cc ma limitato a 25kW (cosa assurda a mio avviso)
oppure prendere una moto con potenza superiore ai 25kW ma dovrei sottopormi ad un esame pratico pur avendo la patente da 20anni e 40anni suonati :asd:

#16 Loki

    Novellino

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.145 Messaggi:
  • Iscritto il: 19-febbraio 07
  • Gender:Not Telling
  • Moto: Seleziona Moto
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 15 luglio 2014 - 21:49

cmq in svizzera il limite è 120
quindi già 10kmh + basso del nostro
e sono tutte gallerie dove il limite diventa 80
e anche molti tratti di ingresso (per chi non lo sapesse non ci sono i caselli, si paga 35€ all'anno per poterne usufruire anche 1 volta sola, e ci si immette come da noi sulla superstrada) dove il limite è 80
quindi è molto + lenta di percorrenza media

l'autostrada svizzera è paragonabile alla ns. superstrada, non ci razzola neanche con la ns. autostrada

#17 Trick

    Mitomane Esperto

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 915 Messaggi:
  • Iscritto il: 24-giugno 14
  • Gender:Male
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Other Country
  • Regione: Other Country

Inviato 15 luglio 2014 - 22:02

si, il limite massimo è 120.. il minimo è pur sempre 80 ;)
nella maggior parte delle gallerie il limite è 100 e non 80, se non in casi particolari, per esempio uscite a ridosso o addirittura dentro la stessa, inoltre sono meglio illuminate e oltre una certa lunghezza, dotate di impianti di circolazione dell'aria.

Paghiamo una tassa annuale, in pratica un bollino autostradale da applicare sul parabrezza, che ti permette di circolare liberamente su tutto il territorio nazionale senza ulteriori costi, ma non è obbligatorio, se non usi l'autostrada non serve acquistarlo. Però se hai diversi veicoli devi pagare per ciascun veicolo che utilizzi in autostrada.
Niente caselli = meno costi e meno colonne

Le autostrade sono gestite dalla confederazione e non da gruppi privati, questa tassa serve in parte a coprire le spese di manutenzione e mantenimento.

#18 Loki

    Novellino

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.145 Messaggi:
  • Iscritto il: 19-febbraio 07
  • Gender:Not Telling
  • Moto: Seleziona Moto
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 15 luglio 2014 - 22:39

Visualizza MessaggioTrick, il 15 luglio 2014 - 22:02, ha scritto:

si, il limite massimo è 120.. il minimo è pur sempre 80 ;)
nella maggior parte delle gallerie il limite è 100 e non 80, se non in casi particolari, per esempio uscite a ridosso o addirittura dentro la stessa, inoltre sono meglio illuminate e oltre una certa lunghezza, dotate di impianti di circolazione dell'aria.

Paghiamo una tassa annuale, in pratica un bollino autostradale da applicare sul parabrezza, che ti permette di circolare liberamente su tutto il territorio nazionale senza ulteriori costi, ma non è obbligatorio, se non usi l'autostrada non serve acquistarlo. Però se hai diversi veicoli devi pagare per ciascun veicolo che utilizzi in autostrada.
Niente caselli = meno costi e meno colonne

Le autostrade sono gestite dalla confederazione e non da gruppi privati, questa tassa serve in parte a coprire le spese di manutenzione e mantenimento.
In Italia ritengo giusto che l'autostrada sia a pagamento così com'è ora
perchè l'Italia è quasi tutta piatta e abbiamo già delle belle statali veloci, quindi l'autostrada è una cosa in più solo per chi viaggia per lavoro, non per gli spostamenti.
E viene usata solo da queste persone, che quindi "guadagnano mentre la usano",
come io che faccio 6000km al mese, che si traducono in 800€ di gasolio, quanto di autostrada ti lascio immaginare, diciamo che i 35€ del tuo annuale mi escono in 2-3 ore.

Mentre da voi, che è un paese molto piccolo e montuoso, sono le uniche strade veloci decenti che collegano la nazione,
quindi le usano tutti, tutti tutti, quindi come dicevo, sono paragonabili alle ns. superstrade (che sono quindi libere).

Cmq ti posso garantire che quando torno dalla svizzera in Italia, dico sempre: oh finalmente l'autostrada italiana! perchè da voi si viaggia veramente piano a confronto.

Visualizza Messaggioa7n8x, il 15 luglio 2014 - 19:40, ha scritto:

Per chi dice che lo spostamento d'aria può far cadere una persona in moto, fin troppo ci vuole, la differenza di velocità deve essere molta e il motociclista deve andare relativamente piano (più si va veloci e meno si sente lo spostamento d'aria e vento laterale), quindi la colpa è di chi supera il motociclista e limite di velocità e che supera senza rispettare le distanze di sicurezza, ma tutto questo non è una motivazione per boicottare un iniziartiva del genere.

io sono sempre dell'opinione che tu su una moto non ci sia mai salito

#19 a7n8x

    Master of Mitos

  • Aiuto allo Staff
  • 6.070 Messaggi:
  • Iscritto il: 29-ottobre 07
  • Gender:Male
  • Location:Italia
  • Moto: Mito I
  • Provincia: Macerata (MC)
  • Regione: Marche

Inviato 16 luglio 2014 - 09:36

Visualizza Messaggioallad, il 15 luglio 2014 - 22:39, ha scritto:

In Italia ritengo giusto che l'autostrada sia a pagamento così com'è ora
perchè l'Italia è quasi tutta piatta e abbiamo già delle belle statali veloci, quindi l'autostrada è una cosa in più solo per chi viaggia per lavoro, non per gli spostamenti.
E viene usata solo da queste persone, che quindi "guadagnano mentre la usano",
come io che faccio 6000km al mese, che si traducono in 800€ di gasolio, quanto di autostrada ti lascio immaginare, diciamo che i 35€ del tuo annuale mi escono in 2-3 ore.

Mentre da voi, che è un paese molto piccolo e montuoso, sono le uniche strade veloci decenti che collegano la nazione,
quindi le usano tutti, tutti tutti, quindi come dicevo, sono paragonabili alle ns. superstrade (che sono quindi libere).

Cmq ti posso garantire che quando torno dalla svizzera in Italia, dico sempre: oh finalmente l'autostrada italiana! perchè da voi si viaggia veramente piano a confronto.

Veramente un sistema che prevede il pagamento a consumo favorisce l'uso forfettario di queste strade e quindi è rivolto a chi deve fare grandi spostamenti e forfettari, quali ferie o traslochi, anche perché si conosce male le strade alternative e non si è disposti a perdere il proprio tempo in macchina o camion.

Chi lavora cerca di evitare le autostrade quando è possibile, in quanto altrimenti lavori per regalare i soldi alle autostrade (le convenzioni ai pendolari fanno ridere), questi lavoratori sarebbero decisamente favorevoli a un pagamento forfettario come in svizzera, gli unici che non hanno problemi sul pagamento dell'autostrada sono quelli che mettono queste spese in fattura.

Non so se guidi auto o autocarri, ma in quest'ultimo caso i limiti di velocità sono decisamente bassi, oltre ai limiti di ore guida consecutive, ecc.

Visualizza Messaggioallad, il 15 luglio 2014 - 22:39, ha scritto:

io sono sempre dell'opinione che tu su una moto non ci sia mai salito

Non so se conosci l'effetto giroscopico, ma sappi che conoscerlo e saperlo sfruttare è decisamente comodo e utile soprattutto in certe situazioni.

Dopo se uno si fa prendere dalla paura e non riesce a gestire la situazione e non ha intenzione di affrontare il suo problema, forse dovrebbe pensare di abbandonare la moto.
Questa CITAZIONE ispira sia la politica che il commercio (Joseph Goebbels ministro della propaganda di Adolf Hitler):
"Con sufficiente ripetitività e conoscenza psicologica delle persone coinvolte, non sarebbe difficile dimostrare loro che un quadrato in realtà è un cerchio".

#20 Loki

    Novellino

  • Membri Effettivi
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3.145 Messaggi:
  • Iscritto il: 19-febbraio 07
  • Gender:Not Telling
  • Moto: Seleziona Moto
  • Provincia: Seleziona Provincia
  • Regione: Seleziona Regione

Inviato 16 luglio 2014 - 12:55

Visualizza Messaggioa7n8x, il 16 luglio 2014 - 09:36, ha scritto:

Chi lavora cerca di evitare le autostrade quando è possibile, in quanto altrimenti lavori per regalare i soldi alle autostrade (le convenzioni ai pendolari fanno ridere), questi lavoratori sarebbero decisamente favorevoli a un pagamento forfettario come in svizzera, gli unici che non hanno problemi sul pagamento dell'autostrada sono quelli che mettono queste spese in fattura.

Ma non si può fare come in svizzera perchè non è da considerare autostrada la loro (sono come le ns. superstrade con limite 115, hanno una valanga di uscite quindi la prende anche chi fa la spesa)
L'autostrada svizzera non è da paragonare, costa niente ma è come se a noi facessero pagare le superstrade, è peggiorativo, visto che da noi sono gratis
(cioè ce le fanno pagare da un'altra parte, come a loro "l'autostrada" tra l'altro va ad aggiungersi al resto poichè in svizzera il costo della vita è più alto, non a caso quando fanno gli incidenti vengono a farsele riparare in italia). Quei 35€ sono quasi un costo simbolico, non coprono neanche la metà della metà della metà della metà della metà della metà della metà della metà dei costi di manutenzione annuale con quella cifra.

Io dico che la maggior parte della gente pensa al tempo, la ditta guarda il tempo che ci mette a fare la consegna, il mondo oggi vive sull'orologio
anche un solo casello significa dimezzare il tempo e il consumo di carburante è minore a velocità costante, e la gente viene pagata a ore.

Visualizza Messaggioa7n8x, il 15 luglio 2014 - 19:40, ha scritto:

Per chi dice che lo spostamento d'aria può far cadere una persona in moto, fin troppo ci vuole, la differenza di velocità deve essere molta e il motociclista deve andare relativamente piano
(più si va veloci e meno si sente lo spostamento d'aria e vento laterale), quindi la colpa è di chi supera il motociclista e limite di velocità e che supera senza rispettare le distanze di sicurezza, ma tutto questo non è una motivazione per boicottare un iniziartiva del genere.

Visualizza Messaggioa7n8x, il 16 luglio 2014 - 09:36, ha scritto:

Non so se conosci l'effetto giroscopico, ma sappi che conoscerlo e saperlo sfruttare è decisamente comodo e utile soprattutto in certe situazioni.
Dopo se uno si fa prendere dalla paura e non riesce a gestire la situazione e non ha intenzione di affrontare il suo problema, forse dovrebbe pensare di abbandonare la moto.

vediamo un pò, mi è capitato una volta, in macchina in autobahn, ero ai 150, tirava il vento, la macchina mi ha cambiato una intera corsia da sola (fortuna che non c'era nessuno)
secondo il tuo ragionamento se andavo ai 170 rimanevo dov'ero?
Vallo a dire all'autostrada così anzichè fermare il transito dei camion sulla Cisa quando c'è vento gli dica di andare più forte, perchè l'hai letto sul tuo libro

facciamo lo stesso esempio con un tir telonato di telonato di 13mt, carrozzato a 3.90mt di altezza (il classico tir telonato) supera ai 90 (si i camion fanno i 90 in autostrada, nel nostro far-west)
un cosetto di R125, che tu vuoi far entrare in autostrada, che sta facendo gli 80 (una moto leggera tutta carena, con 2 ruotarelle)
io penso che sia sicuramente un rischio da valutare

Messaggio modificato da allad il 16 luglio 2014 - 12:57






1 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 1 ospiti, 0 utenti anonimi